Esco, vado in poesia.

di Lucio Mayoor Tosi

Il sole ha finito di splendere. D’improvviso ma lentamente
le opere d’arte si riempiono di buchi. Vedi lo stato di abbandono.
Dovunque, alberi che non danno colore.

Nella seconda strofa un topo all’acetilene precipita dalla grondaia
dentro un catino pieno di semi di oleandro. Le anatre in coro
quelle che abitano al piano di sopra aprono il becco: cos’è stato
cos’è stato?

Annunci