Quando.

di Lucio Mayoor Tosi

Reggia di sera. Divini sguardi.
Piove.
Telefona.
– Aspetta!
Attimo in surplace:
si guardano, ciascuno pensando
tra sé.
Molti numeri.
Bottoni.
Tasti, luminarie. Rigagnoli d’acqua.
Tuoni.
– Fa brutto presentarsi così.

Passasse qualcuno.

Annunci