Cinema.

di Lucio Mayoor Tosi

hqdefault

L’uomo esce sul ballatoio della casa a ringhiera.
Ha piovuto. Non sa dove sta andando, né se rientrerà.

Scende le scale: le sue scarpe, la rampa vista dall’alto.
La casa pare ormeggiata nel cassetto di una vecchia scrivania.

“Mi chiedevo dove avessi lasciato le scarpe”.

La donna guarda attraverso le fessure della tapparella.
Ha sentito sbattere la portiera.

“Abbiamo fatto l’amore senza baciarci”.

In anticamera, le ombre hanno qualità marine.

Annunci