Titoli.

di Lucio Mayoor Tosi

hb_2002.42a-vvvv

Il fiume ha esondato.

Il fiume ha esondato, le latrine della scuola si sono allagate proprio mentre stavano arrestando il colpevole in un telefilm. Tu non te ne ricordi perché eri piccola.

Me(e)ey, smettila di dire stronzate! Ho il fango che mi arriva alla gola e tu non mi puoi salvare.

Tutto quel che gravita.

Amore è tutto quel che gravita attorno al passaggio delle automobili sulla statale. Praticamente ha l’intero universo a sua disposizione.

Per un po’.

Per un po’ abbiamo dondolato sulla barca toccando l’acqua con le mani. Ma è stato breve.

Avrei potuto essere.

Avrei potuto essere un altro, un indifferente seduto sul trono dell’arena con in mano il cellulare mentre passano le Frecce tricolori
ma l’amore mi ha mostrato  una serie fotografie piuttosto belle, alcune fatte in passato e altre completamente inventate.

Sdraiati.

Sdraiati guardando il muro: non s’è mai visto spettacolo più divertente.

Appena fuori dal paese.

Appena fuori dal paese c’è una strada che porta diritta  a Rio de Janeiro.  In volo si farebbe presto ma in fondo tutte le strade sono fatte di tempo infinito.

Il tempo.

Il tempo è la somma dei gesti compiuti.
Solo i soprammobili non invecchiano.

Oggi la piazza è un deserto pieno di fenicotteri.

Oggi la piazza è un deserto pieno di fenicotteri.

Annunci