Nubi sul salvaschermo.

di Lucio Mayoor Tosi

Immagine

L’oblò dell’aero si accende. DESTINAZIONE Toscana, Seychelles, Venezia Parigi. Pasolini Pascoli Michelangelo. Whitney Houston Karajan.
Rompo le Pareti di Questa casa. Entrano l’uomo col cappello e Cartier Bresson, le Champs-Elyées, l’aurora boreale.
Lo spazio nelle Palpebre E’ attraversato da nuovi Silenzi. L’olfatto tramonta. L’aria sa di luce.
Le matite sul tavolo s’allungano, i libri dormono Nelle Loro copertine. Bandiere d’autunno e storie di tanti nomi. Riposano i Gatti prima di OGNI spettacolo.

Ciò Che da qui Decolla rientra incontrollato, mi ri-attraversa e se ne va. Sangue Che scorre nei fili. L’Anima è un corvo, un pagliaccio, un faro spento.
Quando lo schermo si oscura il sole rischiara sui tetti Le Case. Più in basso l’inverno primaverile danza Che pare di stare Agli Uffizi.
Tutte le foglie Stanno sulle punte. Laghi e cieli si salutano. SEMBRA Che Il Mondo non veda l’ora di Uscire.
Ora dipingo cartoline vintage per Pareti Immobili. Per la polvere. L’arte del Novecento non ha mantenuto le sue promesse.
L’aria sa di vecchi colori. Corvi e Pagliacci vengono a Guardare, poi se ne Vanno.
Non E’ cibo per gatti.

Annunci