Al funerale.

di Lucio Mayoor Tosi

Immagine

Ne è rimasto di tempo?
Un poco, moonlight.
Tra ciglia e fazzolettini, rose composte, mani arrossate in guanti di raso, tra umili Silenzi, guance Che si sfiorano e Velluti Partigiani, io e te dove Tutto è lasciato.
Un poco, moonlight.
Ascolta questa canzone per gatti, fa Scendere lo sguardo fin sotto le foglie, fino all’ultimo respiro.
Avvicinati.
Sembrava un ragazzo il poeta che si aggirava nel buio di QUESTE pagine. Le parole del viale si piegavano allo sguardo, Sulle pietre, sul tempo che aveva in pugno. Poi quella sua morte Attenta, letteraria, ne Sono Certo.
Fino all’ultimo respiro, moonlight.
Lo avrei ammazzato io piuttosto, col pretesto di un bacio, di una canzone al buio.
Ora le rose composte. Le ultime parole ai sassi.
Escono.

Annunci