La scimmia.

di Lucio Mayoor Tosi

Questa non l’ho ancora scritta.

Immagine

Eccola:

LA SCIMMIA

“Mentre sotto ogni cosa brucia
lei s’inerpica fino al ramo più alto, non sa quanto male potrà darle il fuoco
non se ne cura.
S’inerpica sul ramo più alto, nell’unica casa che conosce
quella sua e del suo corpo.
Ma così facendo è come fosse già morta al mondo.

                       (la scimmia)

“Se non vai incontro alla vita
la vita si fermerà con te per farti compagnia”

Quindi colui che non s’avvede del fuoco a maggior ragione non s’accorgerà della solitudine. Non la vedrà.  Avvertirà il movimento delle ombre, vedrà chiaramente il silenzio e soffrirà per la sofferenza, che se gli arrivasse veramente l’ucciderebbe.
Invece lui sa di occupare tutto lo spazio, che non c’è distanza con quell’angolo in alto del soffitto. Gli basta muovere una spalla. Ci fosse qualcuno a fargli compagnia sarebbe di troppo.

Annunci